casette timbrate/3

Continua da qui… Una volta preparati i timbri di gomma crepla (in questo caso le casette del presepio) non ci resta che stampare. Si possono sperimentare più materiali e pigmenti, in questo caso ho trovato molto efficace l’uso degli acquarelli con la tecnica indicata in questo post

Si bagna la pastiglia di acquarello con uno spruzzino, poi con una spugna si raccoglie il colore e lo si riporta, tamponando, sulla casetta. L’operazione è molto facile e divertente. Colorare la casetta cambiando colore alla gomma crepla è parte dell’avventura.

Si termina di stendere il colore, quindi si ribalta il timbro sul foglio da disegno e si preme bene, con il palmo della mano aperto… un gesto facile e intuitivo anche per i più piccoli.

La casetta è stampata. Le cuciture a macchina lasciano un segno bianco che appare quasi come un tratto, mentre l’acquarello offre leggerezza e trasparenza al timbro.

Adesso manca il cuore della casa. Cambiando colore, mischiandolo con altri, si colora anche il cuore e poi… si prende la mira (si va a registro, in gergo tecnico da stampatori) e si stampa anche questo.

E casetta dopo casetta il nostro villaggio-presepe prende forma… I timbri, data la componente cartone, è meglio pulirli con una spugnetta molto ben strizzata o con le salvettine umidificate.