spatole-pennelli di forex

Un materiale molto interessante per realizzare degli strumenti di espressione per i bambini (nelle immagini un mio laboratorio in un Nido d’Infanzia) è il forex. Si tratta di quei pannelli (con diversi spessori, qui è utilizzato il 5 mm) che spesso vengono stampati per comunicazioni di eventi, pannellizzazioni varie che spero vengono scartate una volta terminata la loro funzione .

Il forex può essere di recupero e che ha un costo relativamente basso, e che, d’altra parte, offre alcune caratteristiche molto interessanti:

  • è molto facile da sagomare con un semplice cutter, si possono così ricavare strumenti a misura di mano bambina sperimentando forme e contorni sempre nuovi;
  • è leggero, ma allo stesso tempo rigido (non si piega, né si strappa) e ha spessore (per i più piccoli questo significa la percezione dell’oggetto in mano e la conseguente padronanza);
  • è impermeabile all’acqua quindi non patisce colori e relativi risciacqui;
  • i bordi sagomati non risultano taglienti (come altre plastiche), quindi si può usare in sicurezza.

Qui sopra si vedono alcune spatole che sono state realizzate per un laboratorio di incisione con bambini del Nido d’Infanzia. La parte curva (oltre a diventare un’ulteriore forma da sperimentare col colore) vuole offrire la massima maneggevolezza senza rinunciare a impegnare la mano in movimenti curiosi, inusuali, favorendo velocità di segno diverse. L’altro lato (quello spatoloso) si offre a infinite soluzioni, tra le quali il bambino può individuare quella preferita o quella che ritiene più adatta al proprio intento gestuale-espressivo.

Con un trapano (anche manuale) le spatole si possono forare e comporre in un mazzo per ogni bambino in cui la varietà delle forme è a portata di mano, e che permette la scelta in una varietà ordinata.

L’introduzione dei bambini più piccoli all’uso della spatola che sposta e incide il colore è stata fatta con un piccolo gioco di imitazione. Dopo le dovute osservazioni e considerazioni personali, ho chiesto ai bambini di prendere una spatola per mano (questa attività si presta a movimenti simmetrici e non, corporei). Le spatole sembrano delle zampine che, se tenute in mano, rendono tutti gattini, cagnolini, ecc… E cosa fanno gli animali nostri amici? Camminano, corrono, scavano… proprie le stesse azioni che faremo con il colore.

I bambini hanno così inciso il colore (con le spatole, ma poi con la mani, le punta delle dita…) raccontando storie di viaggi, di quotidianità, di sogni e passioni… La strada di carta in alcuni punti ha ceduto, è stata ri-segnata più volte, rimanendo al centro dell’attenzione e della curiosità dei piccoli.